Social Media Marketing

per la Politica

Che cos’è il Social Media Marketing per la politica?

Quanto è importante oggi il Social Media Marketing in politica?

I partiti politici di tutto il mondo stanno imparando che, insieme alla comunicazione politica sui mezzi tradizionali come la televisione e i giornali, è sempre più necessario investire nel digital marketing se si vogliono raggiungere e convincere i potenziali elettori.

Nel 2007, la campagna di Obama ci ha mostrato tutta la forza dei “nuovi” mezzi di comunicazione applicati alla politica, e in Italia, il MoVimento 5 Stelle prima e la Lega di Salvini poi ci hanno confermato che, grazie ad attività di digital marketing, è possibile creare consenso elettorale.

Oggi le attività di digital marketing sono fondamentali, indipendentemente dal campo in cui si lavora.

Non solo perché oltre 3,48 miliardi di persone sono iscritte ai social network (fonte wearesocial.com) e oltre 4,39 miliardi di persone hanno una connessione Internet, ma – e soprattutto –  perché il Web ci dà la possibilità di raccontare la nostra azienda/attività/partito politico, ascoltare i potenziali elettori/clienti e fare attività di customer care.

IL digital marketing

Procediamo con ordine.
Innanzitutto…che cos’è il Digital Marketing?

Digital Marketing è un termine ombrello sotto il quale possiamo identificare diverse sotto-tipologie di marketing (Web Marketing, Social Media Marketing, ecc…) ed “è l’insieme di tutte le strategie, gli strumenti e le tecniche, per promuovere un’azienda, i suoi prodotti o  servizi, entrare in contatto con le persone e migliorare le opportunità di business attraverso le tecnologie digitali” (cit. da Web marketing per le PMI, Hoepli, 2016).

IL Social Media marketing

Il Social Media Marketing è quindi quella parte del marketing che utilizza come strumento i Social Media.

La finalità è quella di costruire e mantenere relazioni con gli utenti, aumentare la visibilità di un’azienda o di un professionista, oppure promuovere e raccontare la storia di personaggio pubblico.

Il Social Media Management è un’attività complessa, e proprio per questo è nata una  nuova figura professionale – il Social Media Manager.

il marketing politico

Nel 1999 Bruce Newman definì il marketing politico come l’insieme delle applicazioni, delle procedure (analisi, sviluppo, realizzazioni e management di campagne strategiche su candidati, partiti, lobbisti, governi, gruppi di interesse, ecc…) e dei principi di marketing applicate alle campagne politiche da parte di individui e organizzazioni.

Anche se ci sono diverse analogie tra marketing commerciale e marketing politico, ci sono numerose differenze tra l’acquisto di un bene commerciale ed il voto, che caratterizzano i due ambiti.

 

1. Il voto di tutti cittadini avviene lo stesso giorno e non comporta costi individuali gravosi;

2. La decisione è personale (voto) ma l’esito dipende da tutti gli altri elettori;

3. I benefici attesi dal voto non sono immediati, sono incerti (incertezza che aumenta se si vota una coalizione minore solvibilità) e sono dilazionati nel tempo (necessità di un rapporto di fiducia durevole e solido);

4. Nel caso della scelta politica c’è una componente emotiva e passionale più importante;

5. Il sistema dei media cerca di imporre le proprie logiche al sistema politico più di quanto non faccia nel mercato di beni e servizi. 

(C. Vaccari, 2013.  Come si vincono le elezioni. Elementi di comunicazione politica)

In che modo il social media marketing è utile per un politico?

Il crescente utilizzo massivo dei social media e di Internet, anche grazie allo sviluppo degli smartphone, offre nuovi strumenti e piattaforme che permettono ai partiti politici di connettersi con i cittadini.

Ma c’è di più!  Grazie al modello economico su cui si basano i social – cioè cessione di dati per accesso alla piattaforma – è possibile creare dei contenuti iper-personalizzati e adattarli alle persone che stiamo cercando di raggiungere a un costo inferiore rispetto a quello richiesto per il marketing tradizionale.

IL social media manager politico

Chi è il Social Media Manager Politico?

E’ una persona che conosce accuratamente il processo legislativo e il sistema elettorale

E’ una persona che ha esperienza nella gestione e creazione dei contenuti in politica

E’ una persona che conosce dettagliatamente la comunicazione politica e il marketing elettorale che – come detto – non è comunicazione di prodotti o commerciale

E’ una persona che sa che il comportamento “d’acquisto” di un cliente è differente da quello di un elettore

E’ un ruolo rivolto alla creazione del consenso elettorale che si finalizza con il voto.

chi “non sono” e cosa “non faccio”

1. NON sono un “Web GURU” o cose del genere
Se cerchi online trovi una serie di social media guru e IO NON LO SONO. Sono un ragazzo appassionato di comunicazione politica che lavora come Social Media Manager specializzato in politica.

2. NON sono un tuttologo
NON faccio i siti, NON faccio web marketing e NON faccio formazione. Ti ripeto, FACCIO SOLO Social Media Management focalizzato sulla politica.

3. NON vendo infoprodotti
NON vendo kit o metodi. Posso gestire i tuoi social, fare parte del tuo staff per la campagna elettorale, creare grafiche e video, e lo faccio io in prima persona.

4. NON sono economico
Sono un professionista completo e la mia retribuzione è basata sulle mie competenze. Se non credi che la mia affermazione sia corretta puoi rivolgerti ad altri professionisti prestati alla politica.

Usando questo sito, accetti l’uso dei cookies.

Accetto